fbpx

Microbiota

Microbiota


Il microbiota è l’insieme dei batteri che abitano il nostro corpo e che svolge per noi alcune funzioni importantissime.

Microbiota: che cos’è e in cosa consiste

Il microbiota svolge per noi funzioni di grande importanza, come la produzione di metaboliti utili al benessere, la produzione di vitamine, la collaborazione nella digestione e nel metabolismo di alcuni nutrienti. Quando il microbiota è sano si definisce eubiotico, mentre le condizioni di alterazione dell’equilibrio si definiscono disbiosi, queste ultime possono avere cause diverse e sono associate a diverse malattie.

Cos’è l’esame del Microbiota?

Presso l’ospedale Koelliker si può effettuare l’esame del microbiota, ovvero l’analisi dei geni di una regione particolare dei batteri, caratteristica per ognuno, che permette di distinguerli. L’esame può essere effettuato su feci per lo studio del microbiota fecale colonico o su tampone vaginale per lo studio del microbiota vaginale.

A cosa serve l’esame del Microbiota?

L’esame permette di individuare la presenza di disbiosi e di capire da quali batteri è sostenuta, di valutare la presenza di batteri noti per essere responsabili di malattia o la carenza dei batteri garanti del benessere. Sulla base dell’esito sarà possibile impostare una terapia su misura, utilizzando strumenti quali accorgimenti alimentari, prebiotici, postbiotici, probiotici specifici.

Centro di Microbiomica Clinica: perché?

Lo sviluppo del Centro di microbiomica clinica è diventato fondamentale per avere una diagnosi multidisciplinare per l’individuazione delle situazioni di disbiosi, alla base di alcuni disturbi quali patologia dell’intestino, disturbi del metabolismo, infezioni urinarie recidivanti, vaginiti, fibromialgia, disturbi dell’umore.

A chi è consigliata l’esecuzione dell’esame del Microbiota?

Lo studio del microbiota fecale è consigliato a chi avverte fastidi addominali, alvo alterno, a chi è affetto da sindrome dell’intestino irritabile, malattie infiammatoria intestinale, diverticolite. Vista la nota correlazione tra l’aumentata permeabilità intestinale e la migrazione batterica può essere utile nello studio delle patologie infettive vaginali (candidosi, vaginiti, vaginosi), urologiche (cistiti e infezioni ricorrenti e prostatiti). È di grande importanza nelle sindromi metaboliche (diabete tipo II, ipercolesterolemia, iperinsulinemia, steatosi epatica, obesità, diabete gravidico) perché si è visto che l’infiammazione cronica subclinica provocata da alcune disbiosi è fattore di rischio per lo sviluppo di queste patologie.
È inoltre stato dimostrato il coinvolgimento delle disbiosi nelle malattie autoimmuni, allergiche e in diverse patologie neurologiche (Parkinson, sclerosi multipla, disturbi dello spettro autistico ASD, sindrome da iperattività/deficit attenzione ADHD, disturbi dell’umore, in particolare depressione).
Lo studio del microbiota vaginale è utile nell’identificare la disbiosi vaginale o l’appartenenza a una “community state type eubiotico ma sfavorevole”, che predispongono a patologie del tratto genitale, a una maggiore suscettibilità alle infezioni e a parto prematuro nella donna in gravidanza.

L’esame del Microbiota è solo per gli adulti?

L’esame del microbiota fecale può essere eseguito su bambini e su adulti, con criteri di interpretazione diversi.

Microbiota: ha senso eseguire l’esame solo se si sospetta una patologia?

No, l’esame è un utile strumento per intercettare una disbiosi in fase pre-clinica, nell’ottica della prevenzione dei fattori di rischio noti per patologia cardio-vascolare, sindrome metabolica e, in alcuni casi, anche rischio oncogeno.

Microbiota: dove parte il percorso del Centro del Microbiota?

Al momento della prenotazione verrà inviato un dettagliato questionario anamnestico che chiediamo di compilare con accuratezza e con la massima completezza possibile.
La visita si svolgerà poi con un iniziale colloquio con il medico che valuterà le patologie passate e presenti, gli approfondimenti eseguiti in precedenza e le terapie effettuate in passato o in corso. Seguirà la visita medica e l’eventuale prescrizione di ulteriori esami di approfondimento, tra cui, se identificato un rischio di disbiosi, l’esame del microbiota.
Verrà individuato lo specialista più adatto alla problematica presentata e, in occasione della seconda visita, verranno valutati i referti e, se eseguito, verrà refertato l’esame del microbiota e impostata la terapia.

Al fine di una diagnosi accurata è necessario portare in fase di visita la seguente documentazione:

  • Il questionario compilato
  • Gli ultimi esami del sangue effettuati
  • Esami di particolare rilevanza svolti anche in passato
  • Ecografie, endoscopie, referti di visite specialistiche
  • Se già eseguito in altra sede, esame del microbiota
Microbiota: è possibile eseguire l’esame del Microbiota direttamente presso il Laboratorio del Koelliker?

Certamente. Per le particolari modalità di esecuzione dell’esame del microbiota fecale è però necessario ritirare la speciale provetta e riportare il campione, una volta raccolto, in ospedale. Per quanto riguarda l’esecuzione dell’esame del microbiota vaginale sarà possibile effettuare la raccolta e l’invio lo stesso giorno, sempre in ospedale.

Una volta eseguito, l’esame del microbiota sarà refertato da personale esperto che imposterà la terapia più corretta in base all’alimentazione, allo stato di salute e alle patologie del paziente

Prenotazioni

Prenotazioni Privati, Assicurati, Fondi

ONLINE: prenotazioni.osp-koelliker.it

EMAIL: prenotazioni.private@ospedalekoelliker.it

CENTRALINO: 011.6184.111

Lunedì-Venerdì: 8.00-19.00

Sabato: 9.00-12.00

 


Specialisti

Medico: Dott.ssa Cavecchia I.


Prenoting koelliker

Scopri come prenotare in modo facile e veloce visite ed esami clinici in pochi secondi, direttamente online da smartphone, tablet e pc!


Scopri di più
QuestionClose
Scopri l’Ospedale dei bambini!