fbpx

Vene Varicose: i consigli dei nostri specialisti per i mesi caldi

Vene Varicose: i consigli dei nostri specialisti per i mesi caldi


I mesi più caldi si trasformano spesso in un problema per chi soffre di vene varicose: le lunghe ore di viaggio, la dieta, il sole e le alte temperature possono aggravare i disagi conseguenti alla patologia. Ma dobbiamo proprio rinunciare al tanto atteso “sole”? E ancora, dobbiamo indossare sempre per tutta la calda estate le calze e i collant? L’alimentazione corretta può aiutare a prevenire lo sviluppo di varici?

Per rispondere a questi che sono i quesiti più frequenti tra i nostri pazienti di vene varicose, abbiamo chiesto ai medici del nostro ospedale e agli specialisti del nuovo Percorso Vene Varicose i migliori consigli e suggerimenti utili per prevenire e minimizzare i disagi della patologia durante le vacanze.

Vene varicose in estate: i consigli degli specialisti del Percorso Vene Varicose

Vene Varicose: l’importanza della  prevenzione

Le vene varicose rappresentano una malattia molto frequente: si calcola che circa un terzo della popolazione adulta ne sia affetta. Come ci spiega la Responsabile della Chirurgia Vascolare Koelliker Dott.ssa Maria Grazia Mason, prevenirle è importante, soprattutto per evitare di incorrere in complicazioni o in altri disturbi correlati:

È fondamentale la prevenzione e la cura delle patologie del sistema venoso poiché se non trattate possono portare a complicanze quali dermatiti, discromie, ulcere, flebiti, trombosi ed anche in casi estremi a embolia polmonare.

Dott.ssa Mason Maria Grazia – Chirurgia Vascolare Koelliker

Sole e movimento: bisogna rinunciare?

Chi soffre di vene varicose preferisce spesso evitare di esporsi al sole, così come di fare attività fisica soprattutto durante il periodo estivo. Ma è davvero necessario rinunciare a passeggiate e abbronzatura? Con le giuste accortezze, assolutamente no:

Durante le giornate soleggiate, evitando le ore più calde, fate delle belle passeggiate esponendo le vostre gambe al sole senza timori. Organizzate delle gite in bicicletta, o se alloggiate al mare non privatevi del piacere di lunghe camminate nel bagnasciuga: l’attività fisica favorisce il ritorno venoso e il sole ci arricchisce di Vitamina D.

Dott. Larosa Giuseppe – Responsabile Koelliker Fisio

Gonfiore e fastidi durante il viaggio: come evitarli?

Le temperature elevate unitamente all’immobilità degli arti inferiori dovuta alle lunghe ore in auto, aereo, nave o autobus possono essere fonte di disagio per chi soffre di vene varicose. Ma ci sono piccole azioni e accorgimenti che possono dare un sollievo immediato e a lungo termine se puntualmente messi in pratica come suggerisce il Dott. Matteo Destro della Chirurgia Vascolare Koelliker, tra i medici dell’equipe del Percorso Vene Varicose:

Se dovette effettuare un lungo viaggio in auto, organizzate una breve sosta ogni ora e mezza, scendete dall’auto passeggiate per 10 minuti poi riprendete il viaggio. Se il trasporto avviene in treno o in aereo ed il tempo di permanenza è più di 4 ore, allora consigliamo di indossare una calza o  a compressione graduata per tutta la durata del viaggio.

Dott.  Destro Matteo – Chirurgia Vascolare Koelliker

L’alimentazione corretta può aiutare a prevenire le varici?

Forse non tutti sanno che ciò che mangiamo può influire sullo sviluppo o l’aggravarsi della patologia venosa. L’obiettivo principale è quello di contenere il peso nei limiti consigliati, ma anche di scegliere alimenti che favoriscano la regolarità delle funzioni dell’intestino. La Dott. ssa Caccia Marina, Dietologa ed Endocrinologa del nostro ospedale, ha sintetizzato le raccomandazioni in termini di alimentazione che permettono a chi soffre di vene varicose o chi ne è a rischio di prevenire o migliorare la patologia:

– abbondare con i vegetali freschi, alternando i colori poiché i bioflavonoidi sono vcari e sono contenuti in frutta e verdura gialla, arancione, rossa, viola, bianca e verde.
– bere tanta acqua, almeno 1500 cc in piccole porzioni lungo la giornata.
– inserire il consumo di pesce grasso (alici, sarde, sgombri, salmone) nella propria dieta
– condire con olio d’oliva extravergine possibilmente a crudo.
– cuocere brevemente i cibi per non deteriorare i nutrienti salutari contenuti nei diversi alimenti.
– dimenticare gli spuntini a base di prodotti da forno industriali (crackers, barrette, biscotti) e sostituirli con frutta fresca e secca oleosa non tostata (noci, nocciole, mandorle, pinoli, pistacchi).
– utilizzare cereali integrali: aiutano a regolarizzare l’intestino ed a contenere il peso corporeo.
– poco alcool e solo occasionalmente.
– …..e smettere di ricorrere agli integratori, sicuramente più costosi e meno attraenti del menù prospettato, per procurarci l’indispensabile  a prevenire le malattie delle vene.

Dott.ssa  Caccia – Dietologa ed Endocrinologa Koelliker 

Vene varicose: un percorso multidisciplinare dedicato

L’Ospedale Koelliker ha da poco inaugurato un percorso interamente dedicato alla prevenzione, diagnosi e cura delle Vene varicose, caratterizzato da un approccio multidisciplinare che mette il paziente al centro del lavoro congiunto di più specialisti.

Per maggiori informazioni o per prenotare una visita è possibile visitare la pagina dedicata sul nostro sito all’indirizzo www.osp-koelliker.it/percorso-vene-varicose .

CHECK UP KOELLIKER

Scopri gli esami di controllo a tariffa privata agevolata del laboratorio analisi.

Hai un’assicurazione
o una convenzione privata?

Scopri se è tra quelle convenzionate
con il nostro Ospedale!

Vai
Prenoting koelliker

Scopri come prenotare in modo facile e veloce visite ed esami clinici in pochi secondi, direttamente online da smartphone, tablet e pc!


Scopri di più