World No Tobacco Day: la giornata mondiale senza tabacco

Nella giornata mondiale senza tabacco, il 31 maggio, l’Ospedale Koelliker informa la popolazione sugli effetti del fumo e la sua pericolosità, soprattutto tra i più giovani, attraverso la nuova campagna dell’OMS.

World No Tobacco Day: la giornata mondiale senza tabacco

Come ogni anno, il 31 maggio l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) celebra la Giornata mondiale senza tabacco. L’OMS, insieme a STOP, un osservatorio globale dell'industria del tabacco, ha lanciato la campagna “Hooking the next generation“ (letteralmente “catturare la prossima generazione"), un rapporto che evidenzia come l'industria del tabacco e della nicotina progetti prodotti, realizzi campagne di marketing e lavori per modellare gli ambienti politici al fine di creare dipendenza nei giovani di tutto il mondo.

La giornata ha l’obiettivo di evidenziare gli effetti nocivi, sulla salute generale delle persone e delle comunità, delle sigarette e di altri prodotti del tabacco. Attraverso la nuova campagna vogliono dar voce ai giovani di tutto il mondo, che stanno esortando i governi a proteggerli dalle tattiche predatorie di marketing del tabacco. L'industria del tabacco mira ai giovani per assicurarsi profitti a vita, creando una nuova ondata di dipendenza. I più giovani, infatti, utilizzano le sigarette elettroniche a tassi più alti rispetto agli adulti in tutte le regioni e a livello globale si stima che 37 milioni di giovani di età compresa tra i 13 e i 15 anni usino tabacco.

In Italia, il consumo di tabacco, e ciò che ne deriva, continua a essere la principale causa di morbosità e mortalità prevenibile. Sebbene si registri una diminuzione della prevalenza di fumatori, preoccupano i dati relativi al consumo tra i giovani, la riduzione della percentuale di persone che tentano di smettere e l'apparizione sul mercato di nuovi prodotti a base di nicotina dannosi per la salute.

Nonostante ci siano stati notevoli progressi nella riduzione dell'uso del tabacco, la diffusione delle sigarette elettroniche e di altri nuovi prodotti a base di tabacco e nicotina costituisce una seria minaccia per i giovani e per le politiche di controllo del tabacco. Le ricerche dimostrano che l'uso delle sigarette elettroniche triplica la probabilità che i giovani non fumatori inizino a usare le sigarette tradizionali.

In questo scenario anche il sistema sanitario è estremamente colpito. Stando ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, infatti, il fumo non è responsabile solo del tumore del polmone ma costituisce anche il principale fattore di rischio per le malattie respiratorie non neoplastiche, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), ed è uno dei più significativi fattori di rischio cardiovascolare. I fumatori hanno quindi una probabilità di mortalità per coronaropatia da 3 a 5 volte maggiore rispetto ai non fumatori. Inoltre, una persona che fuma per tutta la vita ha il 50% di possibilità di morire a causa di una patologia direttamente legata al fumo, con un'aspettativa di vita compresa tra i 45 e i 54 anni.

L’Ospedale Koelliker, sempre all’avanguardia nella cura e nella prevenzione delle persone, si impegna a creare un mondo in cui la prossima generazione sia libera dai pericoli della dipendenza da tabacco e nicotina.

Koelliker D'Azeglio
Galileo 18
Corso Galileo Ferraris, 247-255
10134 Torino TO
E-mail: info@osp-koelliker.it

Direttore Sanitario: Dott. Domenico Tangolo

Scarica subito gratis l'app Portale Pazienti Koelliker per prenotare visite ed esami clinici.

Google Play App Store