Il sistema EOS Edge a sostegno della scoliosi: una rivoluzione nella diagnostica per immagini per prevenire e trattare la patologia

La visita ortopedica per la scoliosi è cruciale per identificare precocemente la condizione, aumentando le possibilità di trattamenti non invasivi e prevenendo la progressione della curva. Durante il trattamento è altrettanto importante sottoporsi alla diagnostica per immagini con l’ultimo sistema EOS Edge dell’Ospedale Koelliker.

Il sistema EOS Edge a sostegno della scoliosi: una rivoluzione nella diagnostica per immagini per prevenire e trattare la patologia

Che cos'è la scoliosi

La scoliosi è una curvatura laterale anomala della colonna vertebrale, che si presenta spesso durante l'infanzia o l'adolescenza e colpisce maggiormente le ragazze. Le cause possono essere genetiche, congenite o muscolari. Si manifesta con deviazioni laterali permanenti, rotazioni e deformità delle vertebre, e i sintomi includono spalle e fianchi asimmetrici, costole sporgenti e postura sbilanciata. Il trattamento varia in base alla gravità, includendo monitoraggio, apparecchi ortopedici o interventi chirurgici. La diagnosi precoce è fondamentale per evitare complicazioni a lungo termine.

Tipologie di Scoliosi

Scoliosi congenita

  • Difetti di formazione (emispondilo)
  • Difetti di segmentazione (sinostosi)
  • Cause miste

Scoliosi secondaria

  • Malattie congenite: neurofibromatosi, sindrome di Marfan, miopatie, artrogriposi.
  • Malattie acquisite: idiopatiche, rachitismo, poliomielite, post-traumatiche.

Il Sistema EOS: una rivoluzione nella diagnostica per immagini

Presso l’Ospedale Koelliker, è presente un sistema radiologico di ultima generazione nel campo della diagnostica per immagini: è il sistema EOS. Questo sistema radiologico, unico in Piemonte, consente di ottenere radiografie della colonna vertebrale e degli arti inferiori in carico, realizzando ricostruzioni in 3D con una dose di radiazioni notevolmente inferiore rispetto agli apparecchi tradizionali.

Il modello EOS Edge, disponibile all’Ospedale Koelliker, è il più moderno al mondo e offre immagini ad alta risoluzione che permettono ai medici di effettuare diagnosi accurate e di sviluppare piani di trattamento personalizzati. Il sistema EOS è particolarmente indicato per lo studio delle patologie della colonna vertebrale di bambini e anziani, come la scoliosi, poiché richiede controlli ripetuti nel tempo.

Come funziona il sistema EOS

A differenza delle tecniche radiologiche tradizionali, EOS emette una dose di radiazioni da otto a dieci volte inferiore, una differenza significativa che diventa ancora più marcata se paragonata a una TC (da 800 a 900 volte superiore). Per eseguire la scansione, il paziente entra in una sorta di cabina e rimane in piedi per circa venti secondi. Le immagini ottenute sono completamente digitali e gestite da un software dedicato, in grado di realizzare ricostruzioni in 3D.

Vantaggi del sistema EOS

  • Riduzione delle radiazioni: un aspetto cruciale per i pazienti giovani che necessitano di ripetuti controlli
  • Immagini ad alta risoluzione: consentono diagnosi più precise
  • Ricostruzioni in 3D: offrono una visione dettagliata della colonna vertebrale e degli arti inferiori, facilitando la pianificazione dei trattamenti

Vantaggi del sistema EOS per i bimbi

Il basso livello di radiazioni è un aspetto cruciale per i genitori. La mamma di Niccolò, paziente dell'Ospedale Koelliker da tre anni, sottolinea quanto sia rassicurante sapere che la scoliosi, una patologia che richiede monitoraggi continui nel corso degli anni, possa essere controllata con minori rischi grazie al sistema EOS.

Niccolò, oggi dodicenne, è in cura dall'età di nove anni e ha già effettuato numerose sedute con il sistema EOS. Ne dovrà fare ancora molte altre in futuro, poiché è fondamentale seguire e curare la colonna vertebrale passo dopo passo fino a quando non sarà completamente formata e assumerà la corretta curvatura. Per questo motivo un sistema che permetta di svolgere le radiologie senza influire sulla salute del bambino è fondamentale e necessario.

Trattamenti per evitare l'intervento chirurgico

La fisioterapia e l'uso di busti correttivi sono essenziali se correttamente utilizzati. Ancora più importante è diagnosticare precocemente la patologia, per ottenere buoni risultati senza necessità di chirurgia. La scoliosi inoltre può svilupparsi sia in età infantile sia in età adolescenziale. Nel primo caso, il trattamento deve iniziare tempestivamente per correggere e mantenere la colonna durante la crescita, ritardando il più possibile l'intervento definitivo. Nel secondo caso, il percorso dipende dalla sede e dalla gravità della curva, dalla maturazione scheletrica, e dalle potenziali conseguenze su cuore, polmoni e sistema nervoso. La strategia include la correzione tridimensionale della curva e una pianificazione preoperatoria accurata. In ogni caso, la radiografia è l’elemento fondamentale per poter evidenziare lo stato della colonna vertebrale e per capire come proporre il giusto processo di guarigione.

La scoliosi è in sostanza una condizione che richiede attenzione e diagnosi precoce per evitare complicazioni future. L’Ospedale Koelliker, grazie ai suoi eventi aperti al pubblico e ai suoi recenti investimenti nel sistema EOS, è in prima linea per promuovere l'educazione pubblica e la diagnosi tempestiva, migliorando la qualità delle cure.

Video

Sistema EOS Edge - innovazione nel campo radiografico
Koelliker D'Azeglio
Galileo 18
Corso Galileo Ferraris, 247-255
10134 Torino TO
E-mail: info@osp-koelliker.it

Direttore Sanitario: Dott. Domenico Tangolo

Scarica subito gratis l'app Portale Pazienti Koelliker per prenotare visite ed esami clinici.

Google Play App Store