La scoliosi colpisce il 3% della popolazione

Video-intervista al dottor Antonio Bruno, ortopedico del Koelliker: «La scoliosi è una deformità strutturale della colonna vertebrale che si presenta durante la crescita dell’individuo e peggiora fino alla maturazione ossea, con un picco a inizio pubertà, alle soglie dell’adolescenza».

La scoliosi colpisce il 3% della popolazione

Come curare e diagnosticare la scoliosi, ne parla il dottor Antonio Bruno, specialista di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale Koelliker in una video-intervista .

«La scoliosi è una deformità strutturale della colonna vertebrale che si presenta durante la crescita dell’individuo e peggiora fino alla maturazione ossea, con un picco a inizio pubertà, alle soglie dell’adolescenza – afferma il dottor Bruno - in Italia colpisce circa il 3% della popolazione e riguarda, in 7 casi su 10, la popolazione femminile. Per questa ragione è consigliabile un primo controllo per i maschi tra i 12 e 13 anni e per le femmine tra i 10 e 12 anni».

«La scoliosi, se diagnosticata presto - aggiunge il dott. Bruno - può essere curata con un buon risultato senza arrivare ad un intervento chirurgico. I ragazzi con questa patologia possono e devono fare sport e portare lo zaino con i libri di scuola. Si consiglia per loro un comportamento assolutamente normale e vanno incentivati all’attività fisica». Continua il dott. Bruno «Le posture scorrette non generano la scoliosi e assumerne di incongrue non riporta un danno. Il busto o corsetto è un ottimo rimedio per evitare l’intervento chirurgico, purché sia correttamente indossato e ben confezionato sul paziente. La scelta della mia equipe ricade da tempo sul corsetto confezionato con tecnica cad-cam computer assistita».

L’esame di imaging di supporto per la diagnosi della scoliosi è la radiografia della colonna vertebrale, come spiega il dott. Andrea Vecchi, specialista in Neurochirurgia «per la valutazione della patologia è necessario eseguire una radiografia di qualità, e presso l’Ospedale Koelliker esiste, unico in Piemonte, il sistema EOS Edge che permette ricostruzioni in 3D, non possibili con la radiologia tradizionale e consente l’esecuzione a computer di misurazioni millimetriche. Inoltre EOS utilizza una dose di radiazioni notevolmente inferiore rispetto a quella di un apparecchio tradizionale».

Video

Koelliker D'Azeglio
Galileo 18
Corso Galileo Ferraris, 247-255
10134 Torino TO
E-mail: info@osp-koelliker.it

Direttore Sanitario: Dott. Domenico Tangolo

Scarica subito gratis l'app Portale Pazienti Koelliker per prenotare visite ed esami clinici.

Google Play App Store