fbpx

Come prevenirlo, come diagnosticarlo, come trattarlo: il Convegno Koelliker dedicato al Dolore Lombare Cronico

Come prevenirlo, come diagnosticarlo, come trattarlo: il Convegno Koelliker dedicato al Dolore Lombare Cronico


Lo scorso marzo l’Ospedale Koelliker ha ospitato il Convengno “Dolore Lombare Cronico: come prevenirlo, come diagnosticarlo, come trattarlo”. Il Dott. Duca, reponsabile della presigiosa Unità Operativa di Diagnostica per Immagini Koelliker e organizzatore dell’evento, tira le somme di questa giornata altamente formativa che ha visto la partecipazione di oltre 60 specialisti e 10 illustri oratori.

Il Convegno accreditato ECDM sul Dolore Lombare

Il dolore lombare cronico è un problema che interessa una fascia sempre più ampia della popolazione, frequente ormai tra uomini e donne di ogni età, inclusi i giovani. Se prevenire è diventata ormai una priorità, intercettarlo attraverso i più sofisticati dispositivi diagnostici e trattarlo tenendo conto delle diverse cause che possono averlo generato è sicuramente un’obiettivo primario per il corpo medico, chiamato in questa occasione a un confronto e un aggiornamento attivo su questa patologia.

 

Il tema del corso sul Dolore Lombare Cronico è certamente accattivante e di grande impatto medico e sociale, dal momento che oltre la metà della popolazione dei paesi occidentali dall’ età di 50 anni ha esperienza di dolore lombare e la sua cronicizzazione interessa circa i due terzi della popolazione oltre i 65 anni.

Il corso era stato organizzato per esplorare questo disturbo clinico da tutte le sue angolazioni diagnostiche, terapeutiche mediche e chirurgiche e dopo i saluti ai partecipanti dell’ Amministratore delegato dell’ Ospedale Koelliker, dott. A, Ansaldi è stato introdotto da un’ affascinante speech della dottoressa K. Tatu del gruppo di RM funzionale dell’ ospedale Koelliker e del Dipartimento di Psicologia dell’ Università di Torino, che ha dimostrato come in RM funzionale il dolore acuto ha una rappresentazione topografica in aree prevalentemente sensitive, mentre il dolore cronico, invece, attiva aree cerebrali diverse, a prevalente espressione emozionale.

Il convegno si è, poi, snodato attraverso la valutazione clinico-fisiatrica e comportamentale svolta sotto diversi punti di vista dal prof.C. Zignin professore associato dell’ Università di Torino, dal dott. G. Larosa, direttore del reparto di Fisiatria dell’ ospedale Koelliker, dal dott. G. Bernabei direttore della clinica Fisiocrea di Ivrea e dal dott. D. Morfino del Rehabilitation Center di Torino, espressione delle diverse sfaccettature delle scuole di scienze motorie e fisiatriche attualmente più accreditate e ampiamente rappresentate sul territorio piemontese.

A seguire, e per entrare nel profondo della tematica, si sono svolte le relazioni di interesse diagnostico strumentale con una ricca ed accurata lezione sull’ utilizzo della radiologia tradizionale del rachide da parte della dottoressa M. Falco, e con un’ overview delle tecniche TC e, soprattutto RM per evidenziare i substrati patologici a carico delle strutture osteoligamentose, ma anche muscolari e nervose che sostengono la clinica del dolore lombare cronico, tenuta dal dott. S. Duca, entrambi afferenti alla DIM dell’ ospedale Koelliker. Dopo aver superato lo sbarramento delle difficoltà metodologiche ed interpretative delle tecniche diagnostiche a poco a poco si è entrati nel cuore degli aspetti terapeutici, che hanno coinvolto la terapia del dolore, le tecniche di terapia interventistica neuroradiologica e neurochirurgica e gli aspetti del trattamento. chirurgico ortopedico e neurochirurgico.

Il prof. S. Zeme dell’ Università di Torino e il dott. P. Vaudano direttore della neuroradiologia dell’ ospedale G.Bosco di Torino hanno mostrato i propri risultati utilizzando le sempre più apprezzate e diffuse tecniche mini invasive di approccio e di gestione farmacologica locale mirate alla rimozione delle cause strutturali e funzionali alla base del dolore lombare cronico. Il corso si è concluso con le valutazioni chirurgiche ortopediche e neurochirurgiche da parte del dott. A. D. Bruno del gruppo Humanitas e del dott. G. Faccani primario emerito del CTO di Torino, che hanno ben esplicitato le difficoltà e la prudenza necessaria nell’ intraprendere interventi chirurgici di elevata complessità, che non possono essere considerati elemento finale e risolutivo della patologia, ma che, quando necessari, vanno preceduti e, soprattutto seguiti, da procedure diagnostiche tecnicamente inappuntabili, da percorsi riabilitativi confezionati su misura sul paziente, da teniche miniinvasive eseguite da mani esperte.

Dott. Sergio Duca

Neuroradiologo
Specialista in Neurologia, Neurochirurgia, Radiodiagnostica

Direttore DIM, Neuroradiologia e Centro di Risonanza Magnetica Funzionale dell’Ospedale Koelliker. Direttore del dipartimento di Psicologia Università di Torino. Socio dell’ Accademia di Medicina di Torino

 

A prendere parte all’evento del 17 marzo, accreditato ECDM, soprattutto medici di base, specialisti in neurologia e ortopedia, che hanno potuto assistere agli interventi di relatori di diverse aree specialistiche provenienti da tutto il Paese, impegnati in prima linea nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento del Dolore Lombare.

CHECK UP KOELLIKER

Scopri gli esami di controllo a tariffa privata agevolata del laboratorio analisi.

Hai un’assicurazione
o una convenzione privata?

Scopri se è tra quelle convenzionate
con il nostro Ospedale!

Vai
Prenoting koelliker

Scopri come prenotare in modo facile e veloce visite ed esami clinici in pochi secondi, direttamente online da smartphone, tablet e pc!


Scopri di più